top of page

L'importanza di chiedere AIUTO

Aggiornamento: 4 mag


Aiuto mano

"A volte le soluzioni migliori sono quelle più semplici al mondo"


E chiedere Aiuto è proprio una di quelle.


Quindi ti invito a mettere l'Orgoglio da parte, rilassarti, e riscoprire insieme a me quanto sia importante chiedere aiuto.


Può fare davvero la differenza nella tua vita!


Sei pronto/a?


Cominciamo!



Nessuno è invincibile per non chiedere Aiuto.

Questo è il primo paradigma limitante da rimuovere dalla tua testa se vuoi cavartela nelle situazioni peggiori.


La vita è una lezione dolorosa continua fatta di piccole pause d'intermezzo, ovvero piccoli sprazzi di felicità.


E siccome questi sprazzi di felicità sono sempre una minoranza rispetto a dolori e disagi, dobbiamo fare in modo (per quel che possiamo) di estenderli il più possibile.


"Uno di questi modi è proprio quello di chiedere Aiuto!"


Ma è importantissimo saperlo fare nel Momento giusto e soprattutto NON abusarne, nel paragrafo qui sotto infatti ti ricorderò perché.


Al Lupo al Lupo!

Questa era una fiaba di Esopo che mi raccontavano sempre da piccolo, ed è dotata di un significato Potentissimo.



La racconto qui sotto per chi non la conoscesse:


"In un villaggio viveva un pastorello che di notte doveva fare la guardia alle pecore di suo padre.


Si annoiava e quindi, decise di fare uno scherzo: mentre le altre persone erano a dormire egli cominciò a gridare: "Al lupo, al lupo!", così tutti si svegliarono e accorsero per aiutarlo.


Ma i pastori burloni rivelano loro che era uno scherzo.


Questo scherzo continuò per parecchi giorni, fino ad una notte in cui un lupo venne veramente.


Il pastore cominciò a gridare: "Al lupo, al lupo!", ma nessuno venne ad aiutarlo perché tutti pensarono che fosse il solito scherzo.


Così il lupo divorò tutte le pecore (altre versioni successive all'originale narrano che fu il pastorello ad essere divorato)."


La morale di questa fiaba era certamente quella di "non dire Bugie", ma in questo caso la bugia stessa era una "finta richiesta di Aiuto."


Quindi come in tutte le cose bisogna cercare di mantenere un Equilibrio e non esagerare troppo!


Esperienze personali

Lo ammetto, sono stato un tipo molto orgoglioso fino ai 34 anni ma poi qualcosa cambiò:


Scoprii la Crescita Personale.


Ma la scoprii a modo mio, batosta dopo batosta, non seguendo un qualche fantomatico Guru.


"Nel corso degli anni mi resi conto che buona parte delle mie sofferenze furono causate proprio dal mio rifiuto di Chiedere Aiuto."


Per fare solo un esempio ancora attuale, se al giorno d'oggi devo stare attento a non fare troppi sforzi con la schiena (ho una leggera protrusione), è dovuto al fatto che non chiesi aiuto ad un mio collega per sollevare dei bancali a lavoro quando serviva.



Ma ti posso confermare che al giorno d'oggi ho la capacità di valutare attentamente quando è il momento cruciale di chiedere aiuto.


Altro Esempio:


Prima che venisse a mancare mio Padre, non mi feci problemi a chiedere aiuto a qualche parente per aiutarmi ad affrontare quella spiacevole situazione chiamata "tumore".


Persino ora che lui non c'è più, questi parenti mi stanno ancora aiutando, ma stavolta ad affrontare le questioni burocratiche per la successione (gran rottura di balle!).


"Quanto ringrazio il me stesso del passato per aver chiesto Aiuto!"


Conclusioni

In questo articolo ho voluto essere rapido ed efficace, dritto al punto.


Ribadisco ancora una volta:



E se sei pessimista, sappi che le persone che verranno in tuo aiuto saranno proprio quelle che ignoravi o sottovalutavi di più.


Provare per credere.


Nel caso io ti aspetto qui sotto nei commenti per parlarne.

E per la cronaca: Questo Blog è nato proprio per DARE AIUTO, quindi non farti problemi a chiederlo!



Ti abbraccio e spero di ritrovarti nel mio prossimo Articolo.

Teo


64 visualizzazioni0 commenti

Commentaires

Noté 0 étoile sur 5.
Les commentaires n'ont pas pu être chargés.
Il semble qu'un problème technique est survenu. Veuillez essayer de vous reconnecter ou d'actualiser la page.
bottom of page